UN CAFFE’ AL MESE PER LA RIVISTA ‘POTENTIA REVIEW’

A tutti coloro che da due anni seguono ed apprezzano il lavoro che stiamo facendo come rivista ‘Potentia Review’  (lavoro mai neppure immaginato prima) di far conoscere veramente Potenza ai potentini, ai lucani ed agli italiani, senza dimenticare anche i non italiani;

A tutti coloro che con le nostre ricerche e con i nostri articoli (già 160 in due anni), con la nostra rivista e con la nostra pagina Facebook, stanno imparando per la prima volta a conoscere veramente Potenza sotto nuovi punti di vista, nuovi punti di vista sideralmente lontani da biechi luoghi comuni venutisi a creare alcuni decenni fa;

A tutti coloro che stanno apprezzando il nostro lavoro e lo stanno ritenendo un fatto nuovo (anzi, il fatto nuovo) che sta determinando una totale revisione dei modi di pensare Potenza e dei modi di rappresentarla,

A tutti coloro che grazie a ‘Potentia Review’ stanno finalmente scoprendo la verità su questa città nei suoi vari e prestigiosi aspetti (storia, architettura, arte, gastronomia, tradizioni ecc. ecc.) e che si stanno rendendo conto di essere stati ingannati per decenni con storielle partorite da gente ignorante o in mala fede (Potenza città senza storiaPotenza città senza attrazioni e via sproloquiando);

A tutti coloro che da due anni ci ringraziano per l’opera costante e scientifica, ma anche molto appassionata, di valorizzazione della immagine di Potenza;

a voi tutti, ci permettiamo di chiedere un microscopico, ma, per noi, determinante contributo che ci possa permettere non solo di mantenere in vita questa bella e preziosa rivista, ma che ci permetta altresì di sperimentare nuove iniziative collaterali, tutte indirizzate alla promozione di immagine della città, con ricadute anche di tipo turistico. Abbiamo molte nuove idee in cantiere, ma, purtroppo, sono tutte ferme ed impedite dal fatto che a mala pena riusciamo a reggere la rivista on line (anzi, senza qualche piccolissimo aiuto da parte vostra sarà difficile mantenere in vita finanche la sola rivista on line, così come questa pagina Facebook).

A noi non serve molto; non abbiamo scopi commerciali, ma ci sono comunque dei costi anche per noi. Solitamente una rivista online riesce con solo due o tre piccoli banner pubblicitari a coprire perfettamente questi costi, ma, come vedete, di fatto, noi di pubblicità e di sponsorizzazioni, non ne abbiamo. Una rivista come la nostra che assolve a molti compiti culturali e sociali dovrebbe avere almeno qualche modestissimo contributo da parte degli Enti Locali, ma qui va ancora peggio. Abbiamo il più che fondato sospetto che gli Enti Locali non gradiscano questa globale opera di verità e, al tempo stesso, di promozione e valorizzazione di Potenza. Al ceto politico che li controlla, per certi calcoli a livello regionale, farebbe molto più comodo che Potenza continuasse ad essere considerata come estremamente marginale anche all’interno dello stresso quadro regionale. Per questi calcoli cinici conta poco il fatto che stiamo parlando del capoluogo regionale. Per la politica regionale, Potenza dovrebbe annichilirsi culturalmente fino a scomparire ed a lasciare spazio esclusivamente ad altre realtà regionali. Da due anni noi di ‘Potentia Review’ siamo gli apripista di un movimento di opinione che non ci sta ad accettare per motivi politici o, peggio, politicanti questa subordinazione alle politiche culturali e turistiche regionali, ma che non ci sta, tanto più, ad avallare e a subire menzogne e luoghi comuni creati ad arte che tendono da decenni a mortificare ed a svilire la stessa  immagine culturale e turistica di Potenza. Però, se non ci arriverà almeno qualche spicciolo dovremo ammainare bandiera bianca e chiudere la rivista, facendo così la felicità di chi, soprattutto in questa regione, vuole, anche a costo di stravolgere la verità, affossare il ruolo culturale (e anche politico) di Potenza nonché la sua immagine.

Voi lettori, voi iscritti a questa pagina Facebook potete essere determinanti per la continuazione della rivista. Siete disposti ad aiutarci per far sì che la rivista possa continuare il suo prezioso lavoro a favore della città? Vi fa piacere il fatto che ogni quindici giorni possiate non solo conoscere cose belle ed interessanti su Potenza, ma essere sempre più orgogliosi della nostra città? Se la risposta è affermativa, vi chiediamo solo un piccolo pensiero a favore di ‘Potentia Review’. Per esempio, UN CAFFE’ AL MESE, l’equivalente di 1 euro al mese, potrebbe già assicurarci non solo la sopravvivenza della rivista, ma darci anche la chance di mettere in opera qualche altra iniziativa a latere di essa.